top of page

Wine trekking

Fascino e benefici di passeggiare tra le vigne



Ascolta il Podcast dell'articolo

Con l'avvicinarsi della bella stagione, vi proponiamo un'attività salutare, educativa e divertente: il wine trekking.

Questa esperienza offre l'opportunità di conoscere da vicino il duro lavoro nei vigneti e di apprezzare la passione e la cura dei produttori per ottenere prodotti di qualità.

Inoltre, permette di immergersi nella bellezza della campagna.


Lasciarsi avvolgere dai filari di vite, immergersi in un universo di colori, profumi e suoni, è come un rituale che nutre l'anima e risveglia i sensi. Il cammino tra i vigneti non è solo un viaggio fisico, ma un'esperienza che si insinua nel cuore e nell'immaginazione.

Ogni passo tra le vigne è un abbraccio alla terra, un dialogo silenzioso con la natura che ci circonda.


Qui, tra i tralci e le foglie che danzano al ritmo del vento, siamo testimoni del ciclo della vita, dalla gemma al grappolo maturo che promette il nettare dell'ebbrezza.

I vigneti si stagliano come poesie scritte dal tempo, ognuno racconta una storia, tramanda un segreto custodito tra i suoi rigogli.


Ogni curva dei filari è un invito alla contemplazione, una promessa di scoperta e meraviglia. Attraversare i vigneti è un viaggio attraverso i secoli, un'ode alla tradizione e alla passione che si tramanda di generazione in generazione. Qui, nel cuore della natura, la mente si libera dalle catene del quotidiano e si apre all'infinito della creatività.


Nel silenzio delle vigne, il tempo sembra dilatarsi, e ogni istante è un'eternità sospesa tra cielo e terra. Il respiro diventa canto, il passo danza leggero sul terreno fertile che ci accoglie con generosità.

E mentre i raggi del sole filtrano tra le foglie, dipingendo di luce dorata il paesaggio, ci sentiamo parte di qualcosa di più grande, di un'armonia ancestrale che unisce uomo e natura in un abbraccio indissolubile.


Il cammino tra i vigneti, immersi nei suoi colori, suoni e odori apporta notevoli vantaggi fisici, mentali e psicologici. Quest'attività aiuta a mitigare lo stress, migliora la salute cardiaca e circolatoria, regola il sonno e mantiene il corpo in salute.


Camminare stimola la produzione dell'ormone dell'insulina, che agevola il metabolismo degli zuccheri e previene il diabete, mentre rafforza le ossa, contrastando l'osteoporosi. Inoltre, camminare contribuisce al benessere cardiovascolare e può essere un valido alleato per mantenere la forma fisica. Nell'ambiente naturale, l'aria pulita e fresca migliora la qualità del sangue, favorendo ulteriormente la salute.


Trascorrere del tempo nella natura favorisce la creatività e la fantasia.

Riducendo i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress, la passeggiata nella natura limita il rischio di ansia e depressione. L'assenza di rumori fastidiosi e l'aria pulita contribuiscono a ridurre lo stress accumulato durante la settimana, rilassando i muscoli e liberando la mente.

Camminare tra i filari è la nuova tendenza del turismo slow, un'alternativa alla frenesia cittadina. In Puglia, ci sono nove strade del vino e nel Salento, che vanta una ricca tradizione vinicola, con vini DOC come il Primitivo di Manduria e il Negroamaro, ve ne sono ben tre.


Nonostante la convinzione diffusa, il Salento non è solo mare e spiagge, ma offre anche paesaggi ricchi di vigneti e campagne da esplorare. Nel Salento, le strade del vino offrono un'esperienza unica, tra antichi borghi come San Donaci ed eventi tradizionali come la Festa del Fuoco a Novoli.


Il viaggio tra le vigne è un'opportunità per scoprire una natura incontaminata e rafforzare i legami con chi ci circonda, mentre cerchiamo la strada verso la bellezza e la serenità.

E magari, al termine della passeggiata, possiamo degustare un buon calice di vino.

Ogni regione offre percorsi unici legati al wine trekking, ognuno con le proprie storie, tradizioni e cantine da scoprire.


Prendetevi del tempo per godere di questa affascinante combinazione di passeggiata e degustazione di ottimi vini. 



Piero Meli

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page