top of page

Nuovo anno vecchi propositi

Aggiornamento: 3 gen

Ecco la ricetta 2024 per nutrire la mente


"Per non assuefarsi, non rassegnarsi, non arrendersi, per vivere ci vuole passione

(Oriana Fallaci)


Ascolta il podcast dell'articolo


È arrivato il nuovo anno, lo contraddistingue il numero 2024 e ad accompagnarlo tanti nuovi buoni propositi.

Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po' e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò………… l'anno vecchio è finito ormai ma qualcosa ancora qui non va. Ma la televisione ha detto che il nuovo anno porterà una trasformazione ….Ci sarà da mangiare e luce tutto l'anno, anche i muti potranno parlare mentre i sordi già lo fanno….. E si farà l'amore ognuno come gli va, …….e senza grandi disturbi qualcuno sparirà, saranno forse i troppo furbi e i cretini di ogni età.…L’anno che sta arrivando tra un anno passerà io mi sto preparando è questa la novità” cantava  Lucio Dalla.


Se provassimo anche noi a scriverci una lettera potremmo immaginarla come un promemoria da rileggere durante l’anno per ricordarci di non perdere di vista le cose veramente importanti che ci procurano benessere.

Io provo a scrivere una ricetta magica per la salute mentale da rileggere ogni volta che ho qualche dubbio. Certo una ricetta magica non esiste ma certamente esistono degli ingredienti che  nutrono la nostra mente.


La combinazione dei vari ingredienti può cambiare ma bisogna essere attenti che non manchi mai l’ingrediente “lievitante” che è il CAMBIAMENTO.

Come nella migliore tradizione culinaria cominciamo a elencare gli ingredienti fondamentali che compongono la nostra ricetta.


Un pizzico di Sana Follia non può mancare perché come sosteneva Erasmo da Rotterdamle idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida, visionaria follia”.


Una spruzzatina di Creatività  che dona alla mente quel sano sapore di vitalità e ci permette di entrare in contatto con la nostra poliedrica estrosità.


Una manciata di “Socialità” essenza inebriante della condivisione e dello scambio, elementi fondamentali che ci aiutano a conoscerci e a conoscere il mondo che ci circonda.


Una dose di vitale Curiosità che nutre i nostri sensi e alimenta la conoscenza delle nostre emozioni.


Qualche goccia di  Consapevolezza che ci guida nel viaggio della vita e che ci conduce a scoprire  chi siamo.


Essenza di Dicibilità, elemento fondamentale che rende digeribile la nostra ricetta.


Una spolverata di Capacità di tollerare le frustrazioni, capacità che come saggiamente ci ricorda Bion ci aiuta ad apprendere dalle esperienze e a non commettere coattamente gli stessi errori.


Passione quanto basta; ingrediente fondamentale perché “per non assuefarsi, non rassegnarsi, non arrendersi, per vivere ci vuole passione” (Oriana Fallaci).


Tutti gli ingredienti sapientemente modulati devono essere maneggiati con Cura.

La Cura e il prendersi cura rappresentano il tocco “magico” che empaticamente condividiamo attraverso la Reciprocità, elemento fondamentale che dà consistenza alla nostra ricetta.


Autentiche e vitali Diversità sono i simboli decorativi che assumono infinite forme e colori e che diventano nutrienti fondamentali per la nostra mente.

Questa è la mia ricetta per nutrire la mia mente nel 2024 e se volete può diventare anche la vostra!


Prof.ssa Maura Ianni


210 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page