top of page

Armocromia

L'armonia dei colori

Quando si parla di bellezza, non pensare al colore è impossibile.

Basta un tocco di colore giusto che subito si accende lo sguardo, ci fa brillare!

Vedere i colori come amici ci aiuta quando ci sentiamo un po’ giù, ci rendono più sicuri, belli e brillanti nelle occasioni speciali.

La scelta dei colori giusti per un outfit, per il make-up, e per il colore dei capelli è una scienza chiamata ARMOCROMIA.


Storia dell’Armocromia

È stata inventata nei paesi Anglosassoni (color analysis), ma le prime e vere consulenti d’immagine sono le costumiste del cinema hollywoodiano, con eccellenti competenze di styling, che hanno sperimentato sul grande schermo palette personalizzate per gli attori, creando delle vere leggende. Anche le principesse della Disney hanno fatto l’armocromia, la loro immagine è stata frutto di lunghi studi.


Come si fa

Partendo dall’analisi del mix formato da tre elementi di ciascuno di noi, pelle, occhi e capelli, l’armocromia è in grado di individuare i colori che ci appartengono e ci valorizzano, rendendoci più belli, più giovani e più in forma.


Ci indirizza a scoprire la nostra palette personale che utilizzeremo nella scelta di abiti e accessori, per uno shopping consapevole e soddisfacente. Ci aiuterà ad acquistare il make-up giusto in base al nostro incarnato naturale, rendendolo più omogeneo e attenuando le imperfezioni, come ad esempio cicatrici e brufoletti.


Su cosa si basa

L’armocromia si basa sul riconoscere le caratteristiche cromatiche di una persona:

Sottotono (caldo o freddo)

Valore (chiaro, medio, scuro)

Contrasto (alto, medio, basso)

Intensità o Luminosità (alta, media, bassa)


Una volta analizzate e definite le caratteristiche del nostro mix (pelle - occhi- capelli) partiremo ben decisi per fare i nostri acquisti ed eventualmente modificare il nostro look (qualora ce ne fosse bisogno).

Durante l’analisi è il colore che attira maggiormente l’attenzione, ma in realtà è la pelle che ci dice la stagione di appartenenza.

La maggior parte degli studiosi suddividono le tipologie cromatiche delle persone in 4 stagioni e 16 sottogruppi:

Primavera (chiara, brillante, calda, assoluta).

Estate (tenue, fredda, chiara, assoluta).

Autunno (profondo, caldo, tenue, assoluto).

Inverno (profondo, brillante, freddo, assoluto).


Sottolineo che il nome delle 4 stagioni non ha nulla a che vedere con il guardaroba e con il mese di nascita, essendo stagioni cromatiche.

La palette primavera riprende i colori brillanti e solari di un bouquet primaverile.

L’estate ha colori freddi e soft come la sabbia e il mare .

L’autunno ha nuance calde e profonde come i colori del bosco, un po' delicati, di tonalità rosse, gialle, marroni e arancioni.

L’inverno, infine, mostra colori freddi e decisi come il bianco neve e il blu notte .

La palette colore ha molte tonalità e sarà sicuramente una rivelazione di colori nascosti nel vostro armadio che finora non avete mai indossato o addirittura dimenticato.

Le caratteristiche delle persone

Persone con sottotono caldo: possono avere un’incarnato dorato con facilità nell’abbronzarsi, pelle ambrata tutto l’anno, colori pesca con tonalità calde e chiare ed infine, la pelle nera con sottotono caldo, risulterà essere di una tonalità un po’ cioccolato al latte e caramello. Parlando di occhi possono essere nocciola o chiari, verdi e blu ma con la sclera tendente al giallo. I capelli possono essere rossi, biondi o molto scuri ma con sfumature dorate o ramate.


Persone con sottotono freddo: hanno un’incarnato lunare.

Nel caso chiaro-freddo la pelle risulterà color porcellana, lattea o rossastra e si scotterà facilmente al sole con difficoltà ad abbronzarsi. Le persone con colori freddi e scuri sono olivastre, tendenti al grigio ma con meno difficoltà ad abbronzarsi e chi invece ha la pelle nera e sottotono freddo, avrà sfumature dal cioccolato fondente.


Persone calde e fredde che hanno capelli bianchi: in questo caso il bianco ghiaccio e l’effetto sale e pepe appartengono alla stagione fredda, e il bianco con sfumature giallastre alla stagione calda.


L’armocromia ha le stesse regole e lo stesso metodo per tutti, a prescindere dal sesso, età o genere.

Un particolare fondamentale è quello di non confondere le lentiggini con le efelidi.

Le lentiggini sono permanenti e appartengono ad una stagione calda perché hanno un aspetto giallastro e dorato, mentre le efelidi sono chiare e brunastre, appartenendo ad un sottotono freddo, ma scompaiono nella stagione invernale.

Possono manifestarsi anche nelle persone dai capelli rossi a causa della pelle delicata, ma in tal caso rimangono nella categoria delle tonalità calde.


Curiosità

Spesso pensiamo che il rosso sia un colore caldo ma non è esattamente così.

Il rosso caldo ha un tocco di arancio come ad esempio il corallo, l’aragosta, il pomodoro e l’albicocca.

Il rosso freddo invece ha un tocco di blu e viene associato ai colori dei frutti di bosco come la fragola, il lampone e la ciliegia.


Con l’analisi dell’armocromia scoprirete inoltre la simmetria, il lato dominante, le proporzioni e la forma del vostro viso che vi aiuterà a capire quali sono i tagli e le acconciature più adatte a voi liberandovi dalle paure del cambiamento.


Il mondo si divide in più categorie:

Chi ama fare shopping: si ritrova l’armadio pieno di abiti e accessori che magari non ha mai indossato. La palette di riferimento potrebbe aiutarli ad un nuovo approccio allo shopping, sicuramente personalizzato e consapevole, come ho già evidenziato sopra, evitando di intasare l’armadio;


Chi detesta fare lo shopping: considerandolo faticoso e frustrante, la palette sarà un ottimo aiuto per renderlo più veloce e soddisfacente;


Chi ama lo shopping compulsivo: anche in questo caso la palette li aiuterà a valorizzarsi nel modo migliore, compensando il piacere mancato.


In ogni caso l’armocromia ci aiuterà a risparmiare tempo, spazio e denaro. Sarà possibile creare molti abbinamenti e combinazioni in palette e recuperare capi e accessori che magari sono già presenti nel vostro guardaroba. Inoltre ci tengo a dire che non esistono colori volgari o eleganti; un colore è elegante se è in armonia con chi lo indossa!


Un guardaroba efficiente consente molte combinazioni di abiti. È importante che i capi siano in armonia per tessuto, colore e soprattutto stile.



Larisa Melania Birsan


Ascolta il podcast dell'articolo



82 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page