Acerca de

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • LinkedIn - cerchio grigio
  • YouTube - cerchio grigio
  • Tic toc
Coppie amorose

Il distacco emotivo quando metterlo in pratica e perché

Che si tratti di una relazione complicata o non corrisposta, ci sono momenti in cui occorre un distacco emotivo. Abbiamo tutti sperimentato relazioni che sembravano troppo coinvolte o emotivamente estenuanti, le quali possono logorare sia mentalmente che fisicamente.

 

A volte, staccarsi da loro è il modo migliore per prendersi cura della propria salute mentale e del proprio benessere. Ci sono diversi motivi per cui potrebbe essere necessario un distacco emotivo da una persona: se c'è un abuso fisico o verbale, se la relazione sta causando stress e ansia o se abbiamo notato un cambiamento nel nostro umore quando siamo vicini a quella persona.

 

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui potrebbe essere il momento di prendere in considerazione l'idea di distaccarti emotivamente da quella relazione. Ma qualunque sia la ragione, capire perché dobbiamo staccarci e come farlo può aiutarci ad andare avanti nel modo migliore.

Foto di Timur Weber da Pexels.jpg

Il proprio benessere prima di tutto

Mettere in pratica questo distacco può significare evitare determinate persone o situazioni che causano stress o ansia, che a volte possono portare a un intorpidimento emotivo o smorzamento delle emozioni.

 

Oppure può significare costruire e mantenere dei confini per preservare la salute mentale. Fissando confini chiari nelle nostre relazioni, possiamo evitare i sentimenti di stress, rabbia, risentimento e delusione che spesso si accumulano quando i limiti vengono superati.

 

Ovviamente questo non significa non essere in grado di sentire le emozioni, né tanto meno assenza di empatia. Mentre il distacco emotivo può essere un sintomo di depressione, il distacco volontario non è un'indicazione di depressione; piuttosto, si tratta di costruire confini sani per chiarire le aspettative e stabilire quale comportamento è comodo per noi.

 

Mentre alcune persone vedono il distacco volontario come un comportamento maleducato o insensibile, questa in realtà è raramente l'intenzione della persona di staccarsi dalla relazione.

Uomo di pensiero sul divano

Quali sono le cause del distacco emotivo? 

Ci sono diversi motivi per cui le persone possono sentire il bisogno di staccarsi emotivamente da una relazione, che si tratti di una rapporto intimo o di una complicata relazione familiare.

 

Alcuni di questi motivi includono: esperienze passate (negligenza, abuso o trauma), scelta personale, uso di farmaci antidepressivi, determinate condizioni di salute mentale, depressione o disturbi della personalità.

 

Ad ogni modo, quando decidiamo di staccarci da una relazione, identificare i motivi del distacco può essere utile nel processo decisionale.

 

Se non riusciamo a capire perché ci stiamo staccando, possiamo rivolgerci a un medico o a un professionista della salute mentale. Parlare con qualcuno può aiutarci a determinare perché stiamo mettendo in pratica il distacco emotivo e come farlo nel modo migliore.

Guardando la vista

Quando mettere in pratica il distacco emotivo

Distaccarsi da una relazione non significa abbandonare quella persona e smettere di prendersene cura. Questo può significare fare un passo indietro per valutare come quella relazione sta influenzando noi e la nostra salute mentale.

 

Assumersi la responsabilità delle azioni e dei comportamenti di un'altra persona può essere a volte stancante e opprimente. Allo stesso modo, avere un'altra persona che cerca di dirci come comportarci può essere ugualmente frustrante.

 

Il distacco può tuttavia darci lo spazio emotivo di cui abbiamo bisogno per prenderci cura di noi stessi. A volte, preoccuparsi troppo della vita e dei problemi di un'altra persona può avere un impatto negativo sulla propria salute emotiva e fisica.

 

In altre parole, il distacco emotivo dovrebbe essere messo in pratica quando la nostra salute dipende dalle azioni e dai comportamenti di qualcun altro.

Dott.ssa Lisa Di Giovanni

Hai domande o commenti su questo articolo?
Scrivi alla redazione di VITA
 

Rivista VITA  Icona Podcast.jpg

Ascolta il podcast
dell'articolo