top of page

Acerca de

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • LinkedIn - cerchio grigio
  • YouTube - cerchio grigio
  • Tic toc

L'editoriale

IMG_20191113_095700.jpg

Cari lettori,

eccoci qui, pronti ad affrontare con entusiasmo, determinazione e grinta un nuovo anno. Come sempre ci auguriamo che possa essere migliore di quello passato, ma l’importante è raggiungere un sano equilibrio, proprio come un “gioco di frizione” per poter ripartire con la macchina su una salita, come ci racconta la giornalista Maria Brigida Langellotti nel suo articolo. La ricerca di equilibrio è un impegno costante. Un bilanciamento non di pedali, ma di stati d’animo che consente a ciascuno di noi di affrontare tutto con più tranquillità.

Dunque un nuovo anno è iniziato e le nostre menti sono piene di buoni propositi e di obiettivi - ci spiega la psicoterapeuta Maura Ianni - ma per poterli raggiungere al meglio bisogna liberarsi di zavorre pesanti e inutili come la permalosità, la mediocrità, l’invidia e il pregiudizio.

Un buon rimedio per tutto ciò lo possiamo trovare anche nello sport, magari immergendoci in una bella camminata mattutina, come suggerisce nel suo articolo la Dott.ssa Erika Morri che ritiene questo tipo di sport  “Anarchico” perché non ha un DOVE, un QUANDO, e un COME, ma ha un grande perché: AMARSI.

 

Il movimento fisico, associato ad una buona e attenta alimentazione, come ci suggerisce la Dott.ssa Simona Repetto, può contrastare i malanni di stagione. Una buona dose di vitamina C e vitamina D, associato allo sport, ci aiuta a superare l’inverno e a scongiurare raffreddori e malanni vari.

Ma il freddo dell’inverno non può fermare la passione dei bikers  consapevoli delle meravigliose emozioni che possono provare guidando la loro “adorata” moto! La ricerca del benessere della mente, del corpo, dell’anima e della felicità - afferma il Dott. Donato Lioce - passa anche attraverso le “due ruote”.

 

Durante queste feste, ognuno di noi si è regalato momenti conviviali in cui ha commesso qualche strappo alla regola in termini di alimentazione. Pietanze succulente, dolci e liquori sono stati la colonna sonore di questo Natale. Non sempre il nostro stomaco è stato d’accordo: ecco che il reflusso gastroesofageo fa capolino nella nostra quotidianità. Niente paura, ci raccomanda la Prof.ssa Rossana Checchi, questo tipo di disturbo, oltre che con una corretta e sana alimentazione può essere curato con l’osteopatia.

 

A volte, questo tipo di disturbo è dovuto anche al fatto che tratteniamo le emozioni. Spesso non possiamo o non vogliamo dire alle persone ciò che pensiamo realmente ma diciamo loro solo ciò che vogliono sentire, e agiamo in modi che vanno contro la nostra vera natura. In breve, stiamo vivendo in modo non autentico. La Dott.ssa Lisa Di Giovanni descrive quanto sia duro essere “autentici” in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo. Nel suo articolo ci raccomanda un metodo basato su 7 punti su come vivere in modo più autentico.

Per una vitalità perfetta e la prevenzione da alcune malattie, è necessario soprattutto un corretto uso della respirazione, ci raccomanda Giovanna Iovino: infatti, un controllo intelligente di essa prolunga la nostra vita e la nostra resistenza, mentre una respirazione disordinata avvilisce la nostra vitalità e favorisce tutti i processi infettivi. 

Il nuovo anno lo dedichiamo, come sempre, alla nostra mente, al nostro corpo e alla nostra anima.

Ottimi suggerimenti per un 2023 all’insegna della felicità.

 

Auguri e buona lettura.

Vito Gadaleta

Direttore responsabile

bottom of page