Acerca de

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • LinkedIn - cerchio grigio
  • YouTube - cerchio grigio
Abbraccio in città

Cos'è la filofobia e come superarla

La filofobia indica la paura persistente e dalla causa ignota di innamorarsi o di amare. Il problema tende a manifestarsi con stati d'ansia, crisi di panico e depressione nei soggetti che ne soffrono.
La persona affetta tende a soffocare i propri sentimenti e a evitare di legarsi emotivamente ad altri per paura di essere ferita, tradita o abbandonata. Le cause di questa condizione vanno ricercate nella storia della persona, poiché un trauma passato o una forte delusione possono innescare una insicurezza dai risvolti drammatici. 

Spesso accade che i soggetti affetti tendano a nascondere le loro emozioni e, anziché superare e vincere l'ostacolo, preferiscono chiudersi sempre più in loro stessi, diventando succubi e vittime delle loro emozioni; pena l'alienazione. La persona, dunque, si distacca totalmente dalla società e inizia a evitare ogni tipo di contatto sociale pur di restare nella propria "comfort zone". Si innesca, cioè, un meccanismo di autodifesa in cui il soggetto tende ad isolarsi pur di evitare di rivivere esperienze negative e soffrire nuovamente.

Ritratto di luce solare

Come vincere la paura

Il primo passo è riconoscere e accettare il problema; è importante fermarsi e riflettere con autocritica per identificare la causa e superare il blocco emotivo.

Quale dolore passato ci ha portato a sviluppare questa paura?

Identificato il trauma bisogna analizzarlo in tutte le sue sfaccettature in maniera oggettiva per riuscire a capire quali errori sono stati commessi, cosa dovrà essere migliorato e cosa, invece, bisogna imparare ad accettare.Il passo successivo è rielaborare il proprio modo di pensare, trasformando i pensieri negativi in positivi per cambiare così la visione del mondo esterno. Dobbiamo abbandonare la paura e l'autocommiserazione e iniziare a credere di più in noi stessi e nel prossimo. Questo permetterà di eliminare il blocco interiore che ci impedisce di aprirci ad altre persone ed intraprendere delle relazioni. Bisogna ricordare sempre che, in quanto esseri umani, siamo fatti di emozioni e ogni tipo di relazione scatena in noi un sentimento che può essere positivo o negativo.

Coppia adulta felice

Dunque, per iniziare al meglio una nuova relazione, dobbiamo evitare di focalizzarci sulle esperienze negative passate temendo che possano ripresentarsi. Piuttosto, impariamo a porre fiducia nella persona che stiamo frequentando e instauriamo sin da subito un rapporto sincero ed onesto. Infine, non trascuriamo l'importanza di rimettersi in gioco. Per farlo ci si può rivolgere a centri che si occupano del benessere dell’uomo e che offrono: attività culturali, ricreative, filantropiche e sportive. Oppure in casi particolari anche a professionisti in ambito psicologico.

 

Dott.ssa Lisa di Giovanni

Hai domande o commenti su questo articolo?
Scrivi alla redazione di VITA
 

Rivista VITA  Icona Podcast.jpg

Ascolta il podcast
dell'articolo