Acerca de

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • LinkedIn - cerchio grigio
  • YouTube - cerchio grigio
  • Tic toc
Mongolfiera

Stai vivendo un amore tossico?

La vita è come una meravigliosa mongolfiera. Elimina le zavorre e imparerai a volare

Amori tossici. Cosa Sono? 

Se fa male non è amore!

Le relazioni tossiche non sono solo quelle amorose ma anche le relazioni amicali o familiari.

La persona che subisce una relazione tossica vive in continuo malessere emotivo, mentale e - in alcuni casi - anche fisico.

È importante saper riconoscere i segnali di un amore tossico prima ancora di intraprendere una relazione con un/a nuovo partner.

 

In un primo momento, quando conosciamo una persona che in qualche modo ci suscita un certo interesse, entrano in funzione una serie di ormoni e sensazioni che si fa molta fatica a contenere. Si ha voglia di sentirla, di vederla, di passare più tempo possibile con lei.

Questo è del tutto normale ma attenzione, non abbassiamo mai il nostro livello di guardia!

 

Se manca il rispetto e la stima, che sono l’ABC di una relazione sana e appagante, qualcosa che non va c’è.

Ciò può aiutarvi a non mettervi in situazioni di sofferenza o malesseri continui che potrebbero sfociare in ben altro.

Non farti intrappolare da queste dinamiche negative.

Mood Word pubblicità.jpg
baci.jpg

Come capire se stiamo vivendo in una relazione tossica? 

Purtroppo, i segnali di allarme sono molto sottili e difficili da capire in un primo momento. Ma forse questo articolo vi potrà essere di aiuto per riconoscerli prima che sia troppo tardi.

Come prima cosa vi accorgerete che più va avanti il vostro rapporto più vi sentite infelici; o peggio ancora, provate sentimenti di rabbia, ansia o rassegnazione per quello che state vivendo. 

Il disagio e il nervosismo aumenta in presenza del/la vostro/a partner. Aumenta il senso di colpa per non aver fatto abbastanza per lui/lei o per aver dedicato egoisticamente troppo tempo a voi stessi. La persona coinvolta nella relazione tossica non si rende conto di non stare vivendo un amore vero, ma gli amici o la famiglia sì. Per questo risulta difficile farsi aiutare.

 

Adducendo scuse subdole solo per autoconvincersi che va tutto bene. Purtroppo, districarsi da questi tipi di legami non è facile, perché si crea nel tempo una dipendenza affettiva che porta a sperare che prima o poi il rapporto possa migliorare.

Fin quando pensiamo che siano gli altri a cambiare noi non miglioreremo mai.

pexels-polina-tankilevitch-6516047.jpg

Alcuni segnali per capire se stai vivendo una relazione malata

Elimina le zavorre!

State insieme da qualche settimana e ti stai accorgendo che lui/lei sta “correndo” un po' troppo. Ti dice che sei la donna/uomo della sua vita, che senza di te non potrebbe vivere ecc..Tant’è che la persona che subisce queste “adulazioni” si sente confusa e crede nel pieno coinvolgimento del rapporto abbassando la guardia.

 

Magari non mancheranno complimenti, regali, messaggi d’amore, con un bellissimo contorno di frasi d’effetto tipo “sento che tu sei la donna o l’uomo della mia vita”, “ti amo da quando ti ho vista la prima volta”, “sei la mia metà”,…

Lo scopo è agganciarti per poi riuscire a manipolarti più facilmente. L’amore vero, quello sano, si basa su una scoperta di entrambi, sulla conoscenza di chi siamo, sul “coltivare” un rapporto con calma e serenità "insieme".

Mood Word pubblicità.jpg
amanti abbracciano

Occhio a chi vuole tutto e subito!

Sgancia la prima zavorra!

Il tuo partner fa continui paragoni con il/la sua ex. Questo ti rende nervoso, sfiduciato e in competizione con gli/le altri/e. Tutto ciò scatena in te  delle gelosie e un senso di inferiorità. Sentimenti che magari non avevi mai provato prima.

 

Attenzione, perché tutto avviene in modo ambiguo. Con paragoni o aneddoti vissuti con altri/e partner detti in modo casuale, con nonchalance ma diretti a crearti malumore e sfiducia in te.

Una donna che conforta un uomo

Svegliati dall’incantesimo

Elimina pure questa seconda zavorra!

Ti invia continuamente mille messaggi per sapere dove sei o cosa stai facendo con lo scopo di controllarti. Se non rispondi immediatamente, questi messaggi possono  sfociare in offese o insulti. Non scambiarli per attenzioni o gelosia. Al tuo partner non interessa minimamente se in questo modo invade i tuoi spazi: pretende di manipolare la tua vita.

Anche questo è un segnale importante per lasciare andare un’altra zavorra.

 

Ti rendi conto che non hai più degli spazi tutti tuoi

Ti stai allontanando gradualmente dalle amicizie. Quando gli/le dici che esci con uno di loro ti mette il muso, non ti parla, te lo fa pesare tanto che alla fine ti passa la voglia e disdici l’impegno preso. In un primo momento può sembrarti interesse, che tiene molto a te.

 

Ti autoconvinci che sia una bella cosa ma, con il tempo, questo modo di vivere il rapporto amoroso ti fa isolare da tutte le persone care, compresa la famiglia, e in breve ti trovi isolato. Questo ulteriore cambiamento in te non va sottovalutato. Un rapporto sano è basato sulla fiducia, sul dare all’altro i dovuti spazi senza risultare asfissiante o troppo possessivo.

Ti alzi al mattino e già ti senti confusa/o, triste, frustrata/o

Un giorno parla di vivere con te e il giorno dopo ha mille impegni per farti una chiamata. Non è troppo indaffarato ma è il suo modo di creare tensione e confusione. In questo modo, per uno strano meccanismo, vi attaccate maggiormente al partner probabilmente perché vi sentite instabili, insicuri e confusi. 

Image by Taylor Deas-Melesh
Mood Word pubblicità.jpg

Mentre stai leggendo ti sei accorto di essere dentro  una probabile relazione malata?

Forse è arrivato il momento di reagire.

Se nella vostra vita di coppia ci sono più frustrazioni e malesseri che gioie qualcosa sicuramente non va!

Come uscire da una relazione tossica

È sicuramente una delle cose più difficili che la vita ti mette davanti, ma ce la puoi fare!

Segui questi semplici consigli:

  1. Riconosci di avere un problema.

  2. Accettati per come sei.

  3. Prendi atto che stai vivendo una relazione malsana.

  4. Affronta i sensi di colpa che potrebbero venire con tutte le altre emozioni connesse. (Questa è una fase che devi passare necessariamente).

  5. Sarebbe opportuno tagliare tutti i possibili contatti (telefonate, messaggi, mail, …). Il rischio è di ricadere nella rete (a meno che non ci siano dei figli o beni condivisi).

  6. Datti tempo. Come ogni ferita, anche questa ha la necessità di guarire con il tempo. Quindi? Inizia a prenderti cura di te, ascolta le tue emozioni, riprendi i contatti con gli amici, ritrova i tuoi hobby….

 

Riprendi in mano la tua vita e inizia a volare

Dott.ssa Diana Resuttana

Hai domande o commenti su questo articolo?
Scrivi alla redazione di VITA
 

Rivista VITA  Icona Podcast.jpg

Ascolta il podcast
dell'articolo